Software e-commerce B2B: qual è la scelta giusta per il tuo business?

Home > Vendite B2B > Software e-commerce B2B: qual è la scelta giusta per il tuo business?

Guida pratica alla scelta del software e-commerce per aziende B2B

Ogni progetto di business online che si rispetti dovrebbe partire da un’accurata scelta del software e-commerce B2B da utilizzare. Questa prima analisi è rivolta ad individuare i punti di forza e debolezza che caratterizzano le piattaforme disponibili nel mercato.
Quando un’azienda decide di cominciare il percorso di vendita online di un business on line, si trova, spesso, davanti a due possibili opzioni:

  • Scegliere una piattaforma con un buon CMS per la gestione dei contenuti con un modulo e-commerce dedicato, ad esempio WordPress con WooCommerce oppure Joomla con VirtueMart
  • Scegliere una piattaforma creata in primis per la progettazione di e-commerce, ad esempio Magento o Shopify.

In generale è difficile che la stressa piattaforma unisca i punti di forza di un CMS per la gestione dei contenuti e la gestione sicura e snella di tutto il processo di acquisto online. Meglio optare per delle integrazioni come quella di Magento e WordPress. Abbiamo già parlato di questo argomento in questo articolo dove abbiamo elencato i punti di forza delle due piattaforme e suggerito l’utilizzo del plugin Fish Pig per la loro integrazione.

Per le aziende B2B la scelta della piattaforma e-commerce è una decisione strategica. Il motivo? Un e-commerce b2b ha delle esigenze molto più complesse rispetto ad un b2c. A partire dal catalogo prodotti dove spesso i prezzi sono visibili solo dopo che l’utente ha effettuato il login al portale. Le sezioni riservate vengono spesso utilizzate per fornire tutta una serie di contenuti aggiuntivi come schede e documentazioni tecniche, video illustrativi dell’utilizzo dei prodotti, foglietti informativi e manuali.
I software e-commerce b2b devono necessariamente prevedere tutta una serie di requisiti specifici propri della vendita business to business come, ad esempio, i listini prezzi personalizzati la gestione delle regole di spedizione e le modalità di pagamento.

In Italia l’e-commerce b2b è cresciuto del +18,75%. 120mila aziende hanno già adottato questa soluzione.

Vuoi saperne di più?

Il rischio di una scelta sbagliata

Spesso succede che in fase avanzata di gestione di e-commerce progettati con piattaforme simili a WordPress di raggiungere un punto di non ritorno. Questo avviene quando i tempi ed i costi di manutenzione, utilizzati per aggiungere sempre più personalizzazione al software di base, diventano non più sostenibili per l’azienda perché troppo costosi.
Il risultato spesso in questi casi è di dover riiniziare tutto da capo e investire tempo e denaro in una piattaforma potente che consenta di essere competitivi e prosperare in un mercato globale sempre più affollato.

Come fare a scegliere?

La scelta della piattaforma va preponderata in base al budget, all’impegno (in termini di costi e tempi) a disposizione verso il business online, all’importo delle entrate che ci si aspetta, dal numero di risorse che andranno a lavorare sul progetto. Prendendo in considerazione questi elementi di potrà calcolare la soluzione migliore in relazione al ritorno degli investimenti più alto.

software e-commerce

Le 3 regole da seguire prima di scegliere la tua piattaforma per e-commerce

  1. In fase di progettazione il sito e-commerce deve prevedere una scalabilità in modo da poter implementare, nel futuro, diversi cataloghi con diversi prodotti all’interno.
  2. La presenza di una software e-commerce B2B dove siano già presenti alcune funzionalità base del B2B come l’accesso riservato dove poter visualizzate i contenuti extra, i prezzi dinamici e gli ordini veloci per assortimento prodotto, il riordino e lo storico ordini.
  3. La gestione dei pagamenti sicuri, l’integrazione con il gestionale ERP e con i software di e-mail marketing sono priorità da prendere sempre in considerazione in un e-commerce B2B.

Scegli WordPress se …

  • Hai bisogno di un’indicizzazione rapida, semplice e veloce
  • Se il prodotto che vendi online è presente solo in piccole nicchie di mercato
  • Attraverso il plugin WooCommerce è possibile gestire molti dei processi di gestione della vendita online ma ricorda che WordPress
  • non è molto funzionale se necessiti di integrazioni ERP o software gestionali avanzati, ad esempio, per la gestione della logistica.
  • Scegli WordPress se hai un piccolo business

Scegli Magento se …

  • Hai un business articolato e necessiti di integrazioni con gestionali aziendali
  • Hai un catalogo prodotti ampio e molti clienti
  • Hai bisogno di funzionalità per il mercato B2B (link anche qui)
  • Hai molte risorse che lavorano sul progetto
  • Se hai bisogno di gestire più negozi e-commerce in un’unica installazione Magento
  • Necessiti di gestire una grande quantità di traffico in entrata
  • Vuoi un software molto personalizzabile, sicuro e potente

Una volta capita qual è la direzione da prendere per il tuo progetto di commercio elettronico business to business si sarà poi molto semplice orientare la tua scelta verso il software e-commerce b2b più efficiente. Se hai bisogno di una consulenza più specifica, non esitare a contattarci.
Esse Solutions sviluppa progetti e-commerce b2b: scopri la nostra piattaforma BitooBi, l’e-commerce pensato per le aziende che vendono alle altre aziende.

Scarica la nostra infografica

In Italia l’e-commerce b2b è cresciuto del +18,75%. 120mila aziende hanno già adottato questa soluzione.

Vuoi saperne di più?